Guida all’uso

Il blog, non ci stancheremo mai di ripeterlo, è aperto a chiunque voglia collaborare. Ma è anche un sito ufficiale dell’AIUCD, per cui le proposte saranno valutate da uno o più membri del comitato editoriale prima di essere pubblicate.

Ci siamo anche resi conto che spesso non è facile muoversi all’interno di queste nuove forme  di comunicazione gentilmente concesse dalla cosiddetta rivoluzione digitale. Sopratutto in campo accademico non è facile capire dove si sta andando, e come andarci, specialmente per chi sta iniziando adesso una carriera di questo tipo.

Per questo motivo inaugureremo presto una “Guida al blogging accademico” che vorrebbe servire sia ad orientare sia a generare una discussione e una riflessione sul futuro dell’editoria accademica, più che mai necessaria. Invitiamo chiunque abbia idee (o dubbi) in proposito a farsi avanti.

Per quanto riguarda i contenuti del blog,  al momento abbiamo attivato le seguenti categorie (che trovate anche nel menu sotto il banner del blog):

  • Da dove veniamo. Per una storia dell’informatica umanistica in Italia.

La storia del rapporto controverso e difficile tra informatica e discipline umanistiche è ormai lunga in Italia, a cominciare dal lavoro, nell’immediato dopoguerra, di Roberto Busa sull’opera omnia di San Tommaso, che per lungo tempo, e in parte ancora oggi, è stata considerata l’origine delle digital humanities. Questa storia non si conosce se non per sommi capi, e sarebbe secondo noi utile tentare di raccontarla, approfittando anche del fatto che molti dei protagonisti sono ancora attivi.

  • Dibattiti. Sguardi critici sull’informatica umanistica e la cultura digitale.

In questa sezione vorremmo affrontare temi e questioni aperte di cultura digitale e informatica umanistica, cercando di stimolare una discussione su temi come per esempio la valutazione dei prodotti digitali (tra cui anche questo blog) dal punto di vista scientifico, oppure come il digital divide (inteso in senso lato) influisce sul lavoro dell’umanista digitale, come le diverse culture e lingue sono rappresentata nei nuovi media, etc.

  • Novità. Eventi, convegni, annunci vari.

Questa sezione riprende in parte la sezione news del sito ufficiale dell’associazione, anche se l’idea è quella di non limitarsi, ove possibile, al semplice annuncio, ma cercare di anche qui di raccontare il significato e le finalità degli eventi presentati, magari situandolo all’interno di un progetto più ampio.

  • Abstracts. Articoli su argomenti di informatica umanistica pubblicati in Italia.

Non esistono molte riviste dedicate esclusivamente all’informatica, ma sicuramente ci sono docenti e ricercatori che pubblicano, in Italia o all’estero, le loro ricerche, i loro progetti e i loro risultati. Qui potrete inserire gli abstract degli interventi.

  • Progetti & Risorse. Attività e risorse in università e centri di ricerca.

In questa sezione  si vorrebbe raccontare il lavoro dei vari centri di informatica umanistica esistenti in Italia, da parte sia di docenti che se ne occupano, sia di discenti che ne hanno usufruito.

  • Recensioni. La biblioteca dell’umanista informatico.

Qui ospiteremo recensioni di libri di argomenti digitali, sia per quanto riguarda l’informatica umanistica in senso stretto, sia la cultura digitale in generale.

  • Resoconti. Relazioni su eventi, conferenze, dibattiti, discussioni.

Come sopra, ma in questo caso invece di libri si tratterebbe di resoconti su conferenze ed eventi, in Italia e nel mondo.

  • Voci dal mondo. Cosa fanno i digital humanists nel resto del mondo?

Presentazione di attività e di progetti portati avanti al di fuori dell’Italia, ma che possono avere un interesse sia per la cultura italiana sia dal punto di vista di tecniche di ricerca e applicazioni interessanti, che potrebbero poi essere adattate da ricercatori italiani.

Alcune di queste sezioni non necessitano di particolare attenzione, anche se sarebbe utile avere un responsabile  che si occupasse di verificare di tanto in tanto che vengano pubblicati interventi. Insomma che la sezione non venga lasciata morire di morte più o meno naturale. Se ci sono volontari, sono ovviamente ben accetti.

La cosa importante tuttavia è contribuire con post alle varie sezioni.

Insomma, scrivete, scrivete, scrivete…

Per qualsiasi chiarimento, proposta, critica: Redazione Blog (redazione-blog-IU@googlegroups.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *